Presentazione programmi gennaio-giugno 2011

Carissime sorelle e cari fratelli,
è stato pubblicato sul nostro sito il calendario elaborato dal Consiglio di Fraternità con la programmazione fino a giugno 2011.

La novità più importante rispetto agli altri anni è lo spostamento della data per la celebrazione delle Professioni OFS ad ottobre, nella ricorrenza di San Francesco. Ci sono un paio di motivazioni che hanno spinto il Consiglio a tentare questa innovazione:

  • la positiva esperienza fatta l'anno scorso per un gruppetto di confratelli;
  • la possibilità di completare il calendario di formazione dei Novizi sfruttando un tempo più lungo (fino a giugno).
    Quindi alla ripresa dopo la pausa estiva, a settembre 2001, inizieremo con la festa delle Professioni.

    Abbiamo comunque previsto anche di terminare a giugno con una festa. Anzi con due: quella delle Promesse GiFra e quella del Decennale di Professione OFS che interessa un bel numero di confratelli e consorelle.
    Chiuderemo l'anno con un Capitolo Spirituale / Condivisione Fraterna per raccogliere gli spunti per la pianificazione dell'annata 20112012.

    Le novità a questo punto sono terminate ed il Consiglio ha confermato l'impostazione sperimentata durante i primi mesi. Pertanto continueremo con la frequenza di due incontri mensili di cui uno sarà domenicale con la "formula" Santa Messa e Lectio, ed il secondo di Formazione (principalmente ma non esclusivamente orientato ai Professi) un martedì sera.
    Continueranno anche le domeniche del Progetto Nuove Famiglie, fiancheggiate dal baby sitting o scuola domenicale di Inglese per i bambini.
    Così come continueranno altre attività quali il Gruppo Missionario ed il Gruppo di Cesano Boscone che hanno ormai da tempo un'operatività ben rodata ed un nucleo stabile di supporto da parte di confratelli OFS ed anche di giovani GiFra.

    Se le attività di cui sopra hanno registrato consensi ed apprezzamento generalizzati, è anche vero che ci sono delle attività che nel passato la nostra Fraternità è sempre stata capace di assolvere, e che in questa prima parte dell'anno hanno un sofferto per il venir meno di supporto da parte nostra. Mi riferisco a:

  • Gruppo di Preghiera che per ragioni di salute e/o di famiglia di alcuni partecipanti "storici" si è assottigliato al di sotto del livello critico;
  • Gruppo di visita anziani ed ammalati che è formato ormai da una sola persona;
  • Accoglienza dei Simpatizzanti per i quali non c'è nessuno dedicato o preposto.

    Poiché la preghiera è l'alimento del nostro essere Francescani il Consiglio desidera che i confratelli trovino sempre dei momenti di preghiera in comune e propone di partecipare alle serate di Adorazione Eucaristica che si tengono presso la chiesa del Convento di Oreno ogni secondo mercoledì di ogni mese.
    Il Consiglio invita anche i partecipanti ai Gruppi Liturgici dei mesi di marzo ed aprile a sostenere la preparazione di alcuni momenti di preghiera in occasione del Mercoledì delle Ceneri e della Penitenziale Pasquale.
    Il Consiglio chiede inoltre che i partecipanti ai Gruppi Liturgici di ogni mese si rendano disponibili per l'animazione delle Sante Messe di Fraternità domenicali, così come in uso nel passato.

    Per quanto riguarda la visita agli anziani ed agli ammalati il Consiglio desidererebbe identificare due o tre confratelli o consorelle che si sentano di svolgere questa attività affiancando la consorella che già è impegnata in questa attività e coordinandosi con lei. I candidati si rivolgano a me o ai Consiglieri.

    Lo stesso dicasi per l'accoglienza dei "nuovi", di chi si avvicina a noi per la prima volta. Sarebbero necessari un paio di fratelli o sorelle che, soprattutto in occasione delle Sante Messe di Fraternità domenicali, accogliessero i "volti nuovi" raccogliendo nomi e riferimenti (telefono, e-mail, ecc.). Questo gruppetto potrebbe successivamente animare degli incontri specifici orientati ai nuovi ed ai simpatizzanti con il supporto di un Formatore o di un membro del Consiglio. Anche in questo caso attendo che i volontari mi contattino.
    Quanto sopra è in piena continuità con l'analoga comunicazione inviatavi all'inizio della presente annata di Faternità.

    Il Consiglio ringrazia per i suggerimenti che ci sono pervenuti, anche se non tutti hanno trovato una risposta in questa pianificazione. Le "richieste inevase" sono comunque presenti nei nostri intelletti ed il Consiglio continuerà a ricercare le sintesi necessarie chiedendo illuminazione allo Spirito Santo al fine di operare il giusto discernimento.

    Concludo con una citazione dal Vangelo di Matteo che sarà il testo della prossima Lectio Divina del 6 febbraio:
    Gesù disse ai suoi discepoli: "Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli".

    Un abbraccio di cuore a tutti.

    Per il Consiglio: Angelo Di Sarno
    Oreno, 23 gennaio 2011

    Torna alla Home Page